dal venerdì alla domenica 17-20

Sale 16 e 17. Adolfo Lensi e la sua collezione

In questa sala gli esemplari della Collezione Lensi sono esposti con un ordinamento basato sui vari tipi di ambienti dell’area del Padule di Fucecchio, dalle acque basse a quelle profonde, dai prati ai coltivi e ai boschi.

Esponente di una famiglia che, dagli inizi del 1800, possedeva proprietà terriere presso l’odierno Ponte a Cappiano, Adolfo Lensi nacque nel 1855 da Attilio e Marianna Comparini. Iniziò la professione medica a Firenze ma ben si ritirò nella proprietà di famiglia dove allestì un gabinetto medico. Contemporaneamente si dedicò alle scienze naturali cominciando a raccogliere con criterio tassonomico esemplari dell’avifauna, inizialmente dall’area di Massaciuccoli e in seguito dal Padule di Fucecchio. Fu corrispondente dell’Ufficio Ornitologico Italiano per la redazione della prima Inchiesta ornitologica italiana (1889-1891). Tra il 1898 e il 1925, raccolse anche resti di vertebrati fossili villafranchiani che venivano occasionalmente alla luce durante i lavori agricoli, insieme a alcuni isolati reperti archeologici. Morì a Fucecchio nel 1930.

In seguito all’alienazione della proprietà, nel 1976 la sua collezione fu acquisita dal Comune di Fucecchio e, dal 2004, costituisce il nucleo principale della Sezione naturalistica del Museo.

Bibliografia

La collezione naturalistica Lensi del Museo civico di Fucecchio, a cura di A. Vanni Desideri, Firenze 2009

© 2021. Città di Fucecchio –  P.IVA e CF 01252100480 
CreditiPrivacy Policy